URANIA COTTAGE E LA MODERNITA’ DI MRS MORSON, UNA DONNA NON TIPICAMENTE VITTORIANA.

URANIA COTTAGE E LA MODERNITA’ DI MRS MORSON, UNA DONNA NON TIPICAMENTE VITTORIANA.
Oggi vi racconto la storia di Mrs Morson, donna stimata da Charles Dickens e governante di Urania Cottage. Urania Cottage è la casa che Dickens costruì per dare rifugio a ‘donne cadute’, per dar loro l’occasione di riscattarsi e iniziare una nuova vita. La società vittoriana, al contrario di quella francese, abbandonava a se stesse queste donne, perché riteneva che fossero perse per sempre. Charles Dickens aveva una visione più aperta e vicina a quella dei francesi e, ritenendo possibile riscattarsi da una vita miserabile, si dedicò anima e corpo a questa impresa per un decennio.
Mrs Morson è una bella figura femminile, poco conosciuta, la cui vita da sola potrebbe essere la trama di un film. Per 5 anni fu la governante di Urania Cottage.
Non aspettatevi la tipica donna dell’Ottocento, cresciuta nell’ipocrisia vittoriana. La sua modernità sta proprio nel fatto che fu una figura femminile pratica e non tipicamente vittoriana. Apparteneva alla classe media ed era una vedova che si era assunta in prima persona la responsabilità di mantenere i suoi 3 figli. Mrs Morson aveva sposato un dottore che lavorava come dirigente medico per l’Associazione delle Miniere Brasiliane e lo aveva seguito nella foresta pluviale. Quando il marito morì, Mrs Morson si ritrovò sola, incinta, e con altre 2 bambine piccole. La donna non ebbe altra scelta che tornare in Inghilterra ma, quando arrivò, scoprì che il denaro che il marito le aveva lasciato era stato sottratto indebitamente. Mrs Morson si rivolse alla Baronessa Angela Burdett Coutts (che aveva sovvenzionato la ristrutturazione di Urania Cottage e il mantenimento delle ospiti) e, grazie a lei, venne a sapere che Dickens stava cercando una governante per il suo rifugio. Mrs. Morson potè accettare l’incarico perché i suoi genitori si resero disponibili, a loro volta, ad accudire in prima persona le due nipotine e il neonato.
Dickens l’assunse senza esitazioni, riconoscendo in lei una donna di cuore e intelligente.
Mrs Morson insegnò alle giovani donne ospiti di Urania Cottage a leggere, scrivere, cucinare e trasformò l’ora dei pasti in un momento gioioso. Era ferma con chi rubava, beveva o causava problemi. Più di ogni altra cosa era materna e le ragazze piangevano con lei quando giungeva il momento di lasciare il cottage e iniziare una nuova vita. Quando arrivò il momento di lasciare Urania Cottage per Mrs Morson, fu lei a essere compianta dalle ragazze. Mrs Morson si risposò e inizò anche lei una nuova vita ma fu sempre orgogliosa del lavoro che aveva svolto a Urania cottage e, soprattutto, di aver lavorato per Charles Dickens e il suo progetto sociale.
Fonte: Jenny Hartley “Charles Dickens and the house of fallen women”.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field