RIPOSARE SULLO SCOGLIO ACCANTO ALL’ANIMA PER RESPIRARE INSIEME


RIPOSARE SULLO SCOGLIO ACCANTO ALL’ANIMA PER RESPIRARE INSIEME
“Vi capiterà talvolta… di provare semplicemente il desiderio di riposare sullo scoglio accanto all’anima per respirare insieme.”
Clarissa Pinkola Estes

” Come si fa a richiamare l’anima?

In molti modi: con la meditazione o nei ritmi della corsa, del canto, della scrittura, della pittura, della composizione musicale, con visioni di grande bellezza, con la preghiera, la contemplazione, i riti e i rituali, l’immobilità, la quiete.

Sono tutte chiamate che invitano l’anima dalla sua dimora.

Tutte abbiamo almeno uno stato mentale familiare in cui realizzare questo genere di solitudine…

L’unica cosa necessaria per la solitudine intenzionale è la capacità di spegnere tutte le distrazioni.
Una donna può imparare ad escludere gli altri, il rumore, le chiacchiere, sia nel bel mezzo di una importante riunione di lavoro, sia nel rumoroso reparto di una fabbrica, o tra parenti loquaci.

Non è difficile a farsi, il difficile è rammentarsi di farlo…

Nella solitudine portiamo tutti gli aspetti dell’io in un punto del tempo e li esaminiamo scoprendo che cosa loro/noi/l’anima desideriamo esattamente, cercando poi di ottenerlo, se possibile.
Dopo un periodo di pratica l’effetto della solitudine intenzionale comincia ad agire come un sistema respiratorio, vitale, un ritmo naturale per aumentare la conoscenza…

La solitudine vive di poco, qualsiasi tempo e qualsiasi luogo va bene.

Vi capiterà talvolta di avere una sola domanda e talaltra di non averne affatto, e di provare semplicemente il desiderio di riposare sullo scoglio accanto all’anima per respirare insieme.”

Clarissa Pinkola Estés, ‘Donne che corrono coi lupi’.

  •  
    25
    Shares
  • 25
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field