PERCHE’ I TEMI TRATTATI DA CHARLES DICKENS SONO ANCORA ATTUALI.

PERCHE’ I TEMI TRATTATI DA CHARLES DICKENS SONO ANCORA ATTUALI.

Adoro Charles Dickens per la sua capacità di investigare in profondità la natura umana e penso che i temi da lui trattati nei suoi romanzi siano ancora attuali. Le difficoltà della vita, i disagi, la malvagità ma anche il calore (la compassione) che leggiamo nei suoi lavori esistono anche oggi. Essi fanno parte della natura umana e il progresso tecnologico non li ha cambiati. Il motivo per cui questi temi non hanno perso di attualità sta proprio nel fatto che Dickens, acutamente, ha posto l’attenzione sulla natura umana, sulle persone e non sul tempo o sui luoghi. Cosa ne pensate?

LE PIU’ BELLE CITAZIONI TRATTE DA “NICHOLAS NICKLEBY” DI CHARLES DICKENS.

INCIPIT

Abitava una volta, in un luogo appartato del Devonshire, certo Goffredo Nickleby, un onesto uomo, che, in età piuttosto avanzata, messosi in capo di ammogliarsi, e non essendo abbastanza giovane o abbastanza ricco da aspirare alla mano di una ereditiera, aveva per pura affezione sposato una vecchia fiamma, la quale a sua volta se l’era preso per la stessa ragione. Così due persone, che non possono permettersi di giocare a carte per denaro, si seggono tranquillamente a tavolino, e giocano una partita per mero piacere.

CITAZIONI

L’aspetto del signor Squeers non era attraente. Egli aveva soltanto un occhio, e il pregiudizio popolare ne vuole due.

[…] vi sono soltanto due stili nella dipintura dei ritratti, il serio e il sorridente; e noi usiamo quello serio per la gente che ha una professione (tranne qualche volta per gli attori) e il sorridente per le signore e i signori che non si curano tanto d’aver un’aria di saggezza.

Compiango la sua ignoranza e lo disprezzo.

Non aveva parole abbastanza potenti da descrivere la bambina prodigio. — Sapete che vi dico, caro? — egli disse. — Le meraviglie di questa fanciulla non si possono immaginare. […] Era straordinario; perché la bambina prodigio, quantunque piccina, sembrava d’un’età comparativamente maggiore della statura, e inoltre era rimasta degli stessi precisi dieci anni forse a memoria dei più vecchi abitanti del paese, ma certo da ben cinque anni.

 

Qual è la vostra citazione preferita di questo romanzo? Io adoro l’umorismo sottile di Dickens e la mia citazione preferita è: “L’aspetto del signor Squeers non era attraente. Egli aveva soltanto un occhio, e il pregiudizio popolare ne vuole due”. Ogni volta che la leggo mi strappa un sorriso e una risata.

p.s.: quella nella foto è la casa di Dickens a Londra e “Nicholas Nickleby” è stato scritto lì.

  •  
    15
    Shares
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field