KEW GARDENS – un racconto di Virginia Woolf (6a puntata)

KEW GARDENS – un racconto di Virginia Woolf (6a puntata)

Non mi dilungo in discorsi, vi auguro subito buona lettura di quello che non è semplicemente un racconto di Virginia Woolf ma un autentico gioiello di letteratura.

Buona lettura e buona passeggiata nei Kew Gardens, a Londra!

Simona

La chiocciola aveva ormai esaminato ogni possibile maniera per raggiungere la meta senza aggirare la foglia morta o dovervi salire sopra. A parte lo sforzo necessario per salire su una foglia, era in dubbio se il sottile tessuto, che vibrava con uno scricchiolio così allarmante non appena sfiorato solo dalla punta delle sue corna, avrebbe sostenuto il suo peso; e questo la decise finalmente a strisciarvi sotto, poiché c’era un punto in cui la foglia si inarcava abbastanza alta da terra da permettere il passaggio. Aveva appena infilata la testa nella fessura e ne esaminava l’alta volta, abituandosi alla fresca luce bruna, quando altre due persone passarono accanto all’aiuola. Questa volta erano tutte e due giovani, un giovane e una ragazza, nella primavera della vita, o addirittura in quella stagione che precede la primavera della vita, prima che le lisce rosee pieghe del fiore abbiano spaccato il loro involucro vischioso, quando le ali della farfalla, pur pienamente sviluppate, stanno immobili nel sole.

(continua)

 

  •  
    23
    Shares
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field