I MODELLINI DI NATALE

I MODELLINI DI NATALE

Lo scorso Natale i miei due figli, dopo aver visitato la mostra di Leonardo da Vinci, a Milano, con tutti i modelli delle sue invenzioni, chiesero nella lettera a Babbo Natale due modelli in scala da costruire con le loro mani.

“Siete sicuri, ragazzi?”, chiesi loro. Mi sembravano modelli per ragazzini un po’ più grandi. Dubitavo che fossero capaci di montarli da soli.

Loro insistettero e capii che desideravano veramente quei giocattoli.

La mattina di Natale, sotto l’albero, trovarono i giochi che avevano chiesto. Con impazienza li scartarono e contemplarono l’oggetto dei loro desideri. Nel tardo pomeriggio, dopo il pranzo familiare, diedi loro il permesso di iniziare a giocare con i modellini. I bambini sedettero al tavolo della cucina e si impegnarono con tutta la loro forza di volontà ma non riuscirono a montare i modellini. Come avevo previsto, erano ancora troppo piccoli per quei giochi. Mi faceva tenerezza il loro sguardo deluso, sull’orlo del pianto: avevano le mani sporche di colla e i pezzi che avevano montato erano dei gran pasticci.

Andarono a dormire demoralizzati, quella sera. “Scusa mamma, se abbiamo voluto questi modellini di Leonardo. Eravamo sicuri che li avremmo montati da soli”, mi dissero piagnucolando.

Quella notte mio marito e io ci mettemmo al tavolo della cucina e, con molta pazienza, montammo uno dei due i modellini delle macchine di Leonardo.

La mattina di Santo Stefano, quando i bambini entrarono nel salone, accanto all’albero trovarono il modellino, fatto e finito. A colazione ci abbracciarono e ringraziarono.

“Oggi pomeriggio monterete il secondo modellino”, annunciammo loro. E così fu: li aiutammo a montare il secondo modellino, dando loro la soddisfazione di farlo con le loro mani, sotto la nostra guida.

Mio marito e io ci sentimmo soddisfatti per ciò che avevamo fatto perché, in fin dei conti, il regalo più grande che si possa fare ai figli è quello di donar loro attenzione e un po’ del nostro tempo, nonostante la vita frenetica che conduciamo tutti.

“I modellini di Natale”, copyright © 2019 Simona Maria Corvese.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field