I CRITTOGRAMMI MOZARTIANI DEL FLAUTO MAGICO E QUELLI DI LIVIA E ROBERTO IN “SINFONIA DELLA FELICITA’”.

I CRITTOGRAMMI MOZARTIANI DEL FLAUTO MAGICO E QUELLI DI LIVIA E ROBERTO IN “SINFONIA DELLA FELICITA’”.

Mozart Zauberflote (originale autografo_Bibl Berlino Est)MOZART1

Nel primo romanzo della trilogia di Sinfonia della Felicità, i due protagonisti, Livia e Roberto, parlano dei crittogrammi mozartiani nascosti nel Flauto magico. A un certo punto della trama, in una situazione di emergenza, Livia avrà bisogno di mandare un messaggio segreto a Roberto e comunicherà con lui, ricorrendo a dei crittogrammi ispirati a quelli usati da Mozart nel Flauto Magico.

Avete mai sentito parlare di questi crittogrammi? No? Adesso vi racconto la storia: seguitemi!

Nella partitura autografa del Flauto Magico Wolfgang Amadeus Mozart ha nascosto un codice segreto. Sono crittogrammi contenuti nelle prime 17 battute dell’ Introduction, che svelano il nome del compositore: la firma è tra le note. Infatti la partitura autografa, custodita nella Staatsbibliothek, la biblioteca di Stato di Berlino est, reca nell’intestazione unicamente la scritta Ouverture, ma non il nome di Mozart.

In queste prime 17 battute Mozart assegna 129 note al primo violino e 87 al basso (le parti del primo violino e del basso erano quelle che Mozart scriveva per prime).

Considerando l’alfabeto tedesco in trasposizione numerica (con le dieresi ä, ö ed ü sciolte in ae, oe ed ue, come d’uso corrente  nelle lettere maiuscole), vale a dire:

A = 1, B = 2, C = 3, D = 4, E = 5, F = 6, G = 7, H = 8,

I/J = 9, K = 10, L = 11, M = 12, N = 13, O = 14, P = 15,

Q = 16, R = 17, S = 18, T = 19, U/V = 20, W = 21, X = 22,

Y = 23, Z = 24.

ecco la somma corrispondente alla parola «Zauberflöte»:

Z + A + U + B + E + R + F + L + O + E + T + E

24 + 1 + 20 + 2 + 5 + 17 + 6 + 11 + 14 + 5 + 19 + 5 = 129

ed ecco la somma corrispondente alla parola «Mozart»:

M + O + Z + A + R + T

12 + 14 + 24 + 1 + 17 + 19 = 87

L’equazione che ne consegue è sorprendente:

primo violino = 129 = Zauberflöte

basso = 87 = Mozart

Mozart creò in pratica dei crittogrammi che nascondevano informazioni sotto le note, in chiave alfabeticonumerica.

Ora guardate il conteggio delle note assegnate a tutti gli strumenti e rimarrete esterrefatti dalla quantità di messaggi nascosti tra le note:

violino primo = 129 = Zauberfloete

violino secondo = 56 146 = Compositeur

viola = 90

basso = 87 = Mozart

insieme degli archi = 362 = Neues Singspiel In Zwey Aufzuegen

(ossia: nuova commedia in musica in due atti)

oboi = 69

fagotti = 71 = Poeten (ossia: librettisti)

corni = 60 =

131 = Ludwig Gieseke

insieme dei fiati = 200 = Schikaneder Der Juengere (ossia: il giovane)

tutti = 562 = Wolfgang Amade’ Mozart, Kapellmeister In wirklichen k.k. Diensten

(ossia: W.A.M. maestro di cappella al servizio effettivo della corte imperial-regia)

Nota: tratto dal cap.5 del libro “Mozart membro di società segrete” scritto dal prof. Hans-Josef  Irmen dell’Università di Essen.

Foto: prima pagina della partitura autografa del Flauto Magico, custodita nella Staatsbibliothek, la biblioteca di Stato di Berlino est.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field